Avv. Annunziata Candida Fusco | Email: info@avvocatofusco.com | Tel. 3397586021
Divorzio breve innanzi al sindaco: l’avvocato non serve, ma potrebbe essere utile!

Divorzio breve innanzi al sindaco: l’avvocato non serve, ma potrebbe essere utile!

Il divorzio breve consiste nella procedura celere per conseguire lo scioglimento del matrimonio civile o la cessazione degli effetti civili del matrimonio religioso introdotta dall’art. 12 d.l. 132/2014 conv. in legge 162/2014.

I coniugi possono presentare domanda dinanzi al sindaco “del comune di residenza di uno di loro o del comune presso cui è iscritto o trascritto l’atto di matrimonio, con l’assistenza facoltativa di un avvocato” per concludere un accordo di divorzio (art. 12, l. cit.)

“Le disposizioni di cui al presente articolo non si applicano in presenza di figli minori, di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero economicamente non autosufficienti” (comma 2).

L’art. 3 della l. 898 /70 prevede la possibilità di presentare domanda di divorzio dopo sei mesi dalla separazione consensuale ovvero dodici mesi da quella giudiziale.

“L’ufficiale dello stato civile riceve da ciascuna delle parti personalmente, con l’assistenza facoltativa di un avvocato, la dichiarazione che esse vogliono separarsi ovvero far cessare gli effetti civili del matrimonio o ottenerne lo scioglimento secondo condizioni tra di esse concordate. Allo stesso modo si procede per la modifica delle condizioni di separazione o di divorzio. L’accordo non può contenere patti di trasferimento patrimoniale. L’atto contenente l’accordo e’ compilato e sottoscritto immediatamente dopo il ricevimento delle dichiarazioni di cui al presente comma. L’accordo tiene luogo dei provvedimenti giudiziali che definiscono, nei casi di cui al comma 1, i procedimenti di separazione personale, di cessazione degli effetti civili del matrimonio, di scioglimento del matrimonio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio (comma 3)”.

Esclusa la possibilità di ricorrere la divorzio breve nei casi previsti nel comma 2 del citato articolo, in tutti gli altri casi appare evidentemente utile e rapido utilizzare questa procedura.

Ormai sui vari siti dei Comuni italiani sono presenti le indicazioni pratiche su come compilare il modulo di avvio della procedura e sui tempi di convocazione dei coniugi da parte del sindaco per recepire il loro accordo.

Venendo a quest’ultimo, si è visto che di sicuro esso non può contenere patti di trasferimento patrimoniali. Orbene, rinviando ad un successivo approfondimento sulla natura di tale accordo, la domanda che spesso viene posta è se è davvero non necessario farsi assistere da un avvocato nella procedura di divorzio breve o se può essere invece utile farsi aiutare, sebbene la sua assistenza non sia necessaria per presentarsi davanti al sindaco.

La risposta è: dipende.

Dipende sicuramente dal contenuto dell’accordo che si va ad imbastire e a presentare al sindaco che ha il solo compito di recepirlo ma non certo di controllare il merito dei patti.

Indubbiamente, una maggiore tutela di ciascuna parte rispetto questi ultimi, laddove essi siano alquanto strutturati e destinati a regolare gli anni a venire tra gli ex coniugi, richiederebbe un minimo di consulenza legale. i cui costi, si intende, sono molto minori rispetto a quelli di una procedura giudiziale di divorzio.

Perciò, caso per caso sarà possibile valutare se e come farsi assistere, ciascuno a sue spese, da un avvocato di fiducia. Un po’ come di fatto accade in sede di separazione consensuale o divorzio congiunto. Pur essendovi un auspicabile pacifico accordo su tutto, sarebbe opportuno che i coniugi si facessero assistere, nei casi più articolati e complessi, da un unico avvocato o ciascuno dal suo.

Per saperne di più, chiedi una prima consulenza gratuita compilando il form che trovi sul sito.

© Annunziata Candida Fusco

LE AREE DI COMPETENZA DEL NOSTRO
STUDIO LEGALE

Diritto di Famiglia
e delle persone

Contattaci per un primo parere gratuito 
Richiesta consulenza
close-link